PERFORMANCE

MIST, 2019

documentary of a ritual (DOM-)

Un rito collettivo, un gesto artistico di ricucitura del centro con le periferie, l’atto fondativo di una possibile alleanza tra persone e comunità che possano prendersi cura di questo pezzo di campagna in città, simbolicamente e materialmente. Il rito si compone di un cammino di circa due ore dentro la sostanza dei luoghi, di un atto di trasformazione che invocherà dimensioni extra-umane e mostruose, e di una festa, seguendo la tripartizione che tradizionalmente compone i riti di passaggio: il tempo della separazione, il tempo della trasformazione, il tempo della reintegrazione.
 

L'UOMO CHE CAMMINA, 2019

documentary of a performance (DOM-)

Un uomo percorre la città passeggiando. Attraversa una varietà di spazi che si susseguono all'interno di un ininterrotto piano sequenza. DOM- costruisce una drammaturgia di spazi in cui esplorare il confine tra urbano e terzo paesaggio: addentrandosi sempre più profondamente nella sostanza dei luoghi, l’esperienza viva del cammino diventa il pretesto per una tensione ineliminabile col reale.

MACBETTU, 2019
documentary of a performance (Alessandro Serra)

vlcsnap-2019-11-06-13h53m11s196.png
vlcsnap-2019-11-06-13h07m23s845.png

Il Macbeth di Shakespeare recitato in sardo e, come nella più pura tradizione elisabettiana, interpretato da soli uomini. Regia di Alessandro Serra. Video a cura di Fabio Cirifino, Laura Marcolini, Martina Rosa, Alberto Danelli.

DESERT, 2018

documentary of a ritual (DOM-)

Désert nasce da una riflessione sul deserto come “milieu” matrice che rappresenta il grado minimo ed essenziale per la sopravvivenza delle forme viventi e delle loro relazioni con l’ambiente, ma anche fattore generativo di esperienze di adattamento radicale e profondo.  Laddove il presente si fa sempre più complesso, intellegibile, stratificato, il deserto ci riporta all’essenziale, alle forme primarie, rilette con lo sguardo dell’oggi.

THE MIGRANT SCHOOL OF BODIES, 2018

documentary of a performance (AIEP)

Documentario curato da Martina Rosa, Alberto Danelli nel contesto di Studio Azzurro. Mostra il percorso laboratoriale, i workshop e la performance finale del lavoro di AIEP e Mo'mendama nel contesto di MigrArti –  Spettacolo dal vivo. Al centro dell’indagine il corpo, la voce e la coreografia come veicoli di relazione per la costruzione di un nuovo territorio linguistico comune.